Archivio per Categoria ALIMENTAZIONE

LATTE E DERIVATI: UN NEMICO DI BELLEZZA E SALUTE.

Oggi vogliamo parlare di un argomento delicato, che tanta reazione provoca in chi non vuole accettare dati contrastanti con il proprio credo e con il dire comune. Oggi parliamo di latte e latticini.

Da sempre, purtroppo, ci decantano il latte come alimento sano, con cui crescere, che fa bene e che rinforza le ossa; orbene: poche cose sono così lontane dalla verità.

Il latte e i latticini sono dannosi come pochi altri alimenti e causa di un numero elevatissimo di patologie e danni alla salute e alla forma fisica. L’argomento è davvero prolisso ragion per cui andremo a fare un’estrema sintesi; giusto uno spunto dal quale chi lo desidera potrà poi partire per approfondire le proprie ricerche. Vastissimo il materiale a disposizione sia di facile comprensione per i non addetti alla ricerca, sia più scientifico ed elaborato.

Il latte è responsabile infatti di molti stati patologici; ne facciamo qui un elenco rapido:

Allergie in primis

Diabete (anche iquello detto in forma primaria!)

Problemi intestinali ( il muco prodotto interrompe il corretto lavoro dei villi e “intasa” tutti gli organi e tessuti del corpo). Tant’e’ che i latticini sono la prima cosa da eliminare in un programma di disintossicazione ben fatto.

Tonsilliti

Sinusiti (latte fortissimo produttore di muco e catarro nei bambini come negli adulti)

Orticarie

Otiti

Croste lattee nei neonati

Osteoporosi

 

La pastorizzazione e l’omogenizzazione sono due forti aggravanti ai danni da latte mentre molto meno potenziato è l’effetto dannoso del latte crudo.

La TV e i media ci riempiono la testa di messaggi su quanto fa bene il latte alle ossa: non c’e’ alimento più dannoso per la densità ossea di latte e formaggi ( i formaggi molto più dannosi peraltro). Questo è un lungo capitolo che non apriremo per non dilungarci ( promettiamo altro articolo) ma sappiate che la cosa è contrastabile con l’utilizzo di Citrato di Potassio e Magnesio, meglio se tribasico e privo di zuccheri come ad esempio la line ALKALIKA, creta e pensata da due specialisti di equilibrio acido base che per 12 anni si sono occupati di reni e di ossa.

“e il calcio?” Diranno molte di voi: ebbene, sappiate che il calcio di latte e formaggi non si fissa sulle ossa…..bensì va nei reni e se siete predisposte facilita la formazione di calcoli. Il calcio si assume dai vegetali, oppure un ottimo supplemento è ALKALIKA Ca , un integratore di Calcio a base di citrato che, a differenza del più diffuso carbonato di Calcio che assimiliamo al 30% o meno, viene invece assorbito in toto e fissato dove serve.

Il latte, ha un potere allergenizzante di una potenza indicibile e mette in allarme tutto il sistema “corpo”.

Oltre ai danni sulla salute ( che sono tanti e non di ridotta entità) il latte è un forte nemico anche della forma fisica: eliminando latte, formaggi, proteine in polvere e yogurt infatti si nota in pochi giorni una trasformazione fisica: pelle sottile, cellulite ridotta, ritenzione idrica ridotta e gambe meno edematose.

Consiglio di eliminare latte e formaggi a qualunque donna cerchi un corpo asciutto e tonico o che lotti con cellulite e gambe gonfie.

Tra le fonti più semplici da capire mi sento di consigliare  IL MAL DI LATTE di Lorenzo Acerra; in fondo al quale troverete, per chi lo desidera, un elenco di studi bibliografici, di meno facile comprensione ma approfonditi.

DiMara Fantaleggins

NON SI INGRASSA TRA NATALE E CAPODANNO!!!

Ciao a tutti!!!

siamo oramai prossimi alle festività natalizie e quindi anche ai ritrovi con pranzi e  cene in famiglia.

Non fatevi prendere da ansie inutili perchè non si ingrassa tra Natale e Capodanno ma da Capodanno a Natale!

Uno stile di vita adeguato durante tutto l’anno è essenziale e di certo non sarà qualche giorno di festa e di grandi mangiate a “farci ingrassare”.  Ciò non significa, però, che possiamo fare quello che ci pare.

È bene, quindi, adottare dei piccoli accorgimenti che ci consentiranno di incrementare il nostro peso di qualche innocuo kg facilmente eliminabile al termine del periodo incriminato, innanzitutto limitando le “abbuffate” ai soli 5-6 pasti cruciali di Natale, Capodanno ed Epifania.

Se siamo noi i cuochi provetti, abbiamo la possibilità di decidere il menù dei giorni di festa, possiamo quindi fare delle scelte salutari senza rinunciare alla tradizione: preferiamo le portate di verdura e di pesce a quelle di carne. Le verdure, infatti, aiutano a saziarci grazie al grande quantitativo di fibra presente e hanno effetto ipolipemizzante e ipoglicemizzante. Il pesce, invece, è ricco di acidi grassi buoni per la salute, polinsaturi, tra i quali gli acidi grassi omega 3, importanti nel ridurre il rischio di patologie cardiovascolari e con un grande potenziale antinfiammatorio.

Non eccediamo nell’utilizzo di condimenti e di sale, piuttosto utilizziamo spezie ed erbe per insaporire i cibi e renderli più gustosi: quindi via libera ad aceto di vino o aceto di mele, capaci di ridurre la glicemia, lo zenzero, anch’esso con azione anti-iperglicemica oltre che antilipemica e stimolante della digestione, e la curcuma il cui principale componente, la curcumina, ha un’importante azione antinfiammatoria, oltre che avere, insieme allo zenzero, un effetto depurativo.

Non dimentichiamoci dell’importante ruolo che gioca la convivialità, ovvero il piacere di mangiare insieme, e di quanto sia importante preservarla soprattutto in queste occasioni.

Per questi motivi non bisogna rinunciare a tutto isolandoci dal nostro “gruppo”, ma è sufficiente mantenere un minimo di autocontrollo per non esagerare con le porzioni: concediamoci piccoli assaggi di tutte le specialità tradizionali, evitando i famigerati “bis”, soprattutto delle portate eccessivamente elaborate, ricche di grassi, e dei dolci.

Impariamo ad assaporare i cibi, mangiare in fretta è una delle abitudini alimentari che maggiormente incidono sulla nostra linea. Ricordiamo che il tempo minimo necessario affinché il segnale della sazietà arrivi al nostro cervello è di circa 20 minuti.

ed infine non eccedere con alcolici e superalcolici: molti di essi comprendono anche un’alta percentuale di zuccheri oltre all’alcol.

Seguite queste piccole dritte, sedetevi, rilassatevi e godete della compagnia di famigliari e amici

BUONE FESTE A TUTTI!!!

 

Digeorgiapoa